Giu 10 2008

Olanda – Italia

Categoria: Euro 2008Everland @ 17:32

Ieri sera c’è stato il debutto della Nazionale di Donadoni agli Europei di calcio 2008. E come tutti voi sicuramente sanno non è andato granchè bene.
L’Olanda ha vinto 3-0, facendo polpette degli azzurri con strepitosi contropiede ed accelerazioni di gioco tali da disorientare completamente l’imbambolata difesa nostrana, dotata di tanta esperienza e fisico ma di poca mobilità e reattività. Il mister Donadoni, naturalmente, si è schermato dagli attacchi della stampa che, come da prassi, attendevano il minimo passo falso (da questo punto di vista sarebbe bastato loro anche un pari) per riversare sul coach critiche e dubbi covati per mesi, in attesa del momento “giusto”. Le solite cose: i giornalisti infuocano carta e video con attacchi tecnici e non, talvolta pretestuosi e de-contestualizzati, l’allenatore costruisce attorno a se la muraglia cinese e non ammette errori, difendendo ad oltranza le proprie scelte ed invitando a ripartire con più slancio. Tutto come da copione…

Come ho visto personalmente la partita? Beh, che dire… nutrivo numerose speranze ma l’infortunio pre-rassegna di Cannavaro me ne aveva tolto parecchie: Barzagli deve appoggiarsi a qualcuno per rendere bene e Materazzi non è certo quello dei mondiali 2006. Basti vedere che al momento della sostituzione è risultato molto più concreto Panucci in veste di centrale difensivo, con sicurezza guadagnata da tutto il reparto. Vero che gli orange erano già chiusi nella loro metà campo pronti a ripartire, però da quel momento non si son visti pericoli dettati dal gioco olandese. Il problema grosso, in realtà, è stato il centrocampo perchè Ambrosini e Gattuso sono fenomenali cani da guardia ma le idee fuoriescono solo dalla mente geniale di Pirlo e da solo, purtroppo, non basta. Incomprensibile, dunque, il mancato impiego di De Rossi, sia dal principio che, a maggior ragione, a gara in corso. L’attacco di riflesso ha pagato gli errori e lo smarrimento scaturiti dopo il primo gol firmato da Van Nistelrooy (rete buona a causa di un regolamento assurdo), con Di Natale primo a scendere dal treno-reazione seguito a sorpresa da Toni, perlomeno in zona-gol. Purtroppo non sono bastati gli ingressi di Del Piero e Cassano per ribaltare la situazione, nonostante le ottime cose mostrate: a questo punto meglio così, reti risparmiate per le prossime partite, dove serviranno veramente le palle gol. Sia le palle che i gol.

Le pagelle:
Buffon 7.5 – Incolpevole sui 3 gol, strepitoso nell’evitarne altrettanti
Panucci 6 – Disciplinato e attento, l’infortunio non lo condiziona
Barzagli 5 – Gli serve qualcuno a cui affidarsi altrimenti è perso
Materazzi 4.5 – Dov’è il gladiatore di Germania?
–> Grosso 6.5 – E’ in forma e si vede, venerdì sarà sicuramente titolare
Zambrotta 6.5 – Kuyt è un brutto cliente ma se la cava bene risultando pericoloso anche in avanti
Pirlo 6 – Solite geometrie, punizioni pericolose, ma non riesce a risalire da solo la corrente
Gattuso 5.5 – Grinta, grinta, grinta… ma alla fine gli uomini di Van Basten passano ovunque
Ambrosini 6 – Lotta su tutti i palloni, nel finale cerca anche il gol: generoso
Camoranesi 5.5 – Parte bene ma poi si spegne quando servirebbe maggiormente la sua fantasia
–> Cassano 6 – Ha voglia e talento da vendere, peccato abbia solo 10 minuti, dal suo ingresso in campo fino al terzo gol taglia-gambe, per dimostrarlo
Di Natale 5.5 – Inizio strepitoso, assist, tagli, poi un tiro centrale… e scompare
–> Del Piero 6.5 – Appena entrato tira 2 volte in porta: più di quanto hanno fatto tutti i suoi compagni nei precedenti 65′. Probabilmente ascolterà l’inno dal campo contro la Romania
Toni 6 – Difende palla come pochi al mondo ma fallisce 2 occasioni clamorose che purtroppo, in momenti diversi, decidono le sorti della partita

8 risposte a “Olanda – Italia”

  1. Frank ha scritto:

    contropagella:
    Buffon- la maglia verde-zuppa di coccodrillo non gli dona e porta malissimo. Sostituirla immediatamente. Incolpevole sui 3 gol, e ci mancherebbe pure.
    Panucci- disciplinato nell’acconciatura: l’unico calciatore che rimane con la stessa scriminatura anche dopo contrasti di gioco, sputazzi, diluvi e alitate avversarie.
    Barzagli- ….chi???
    Materazzi- si accettano scommesse sul posto in cui tutt’Italia vorrebbe tatuargli “ma come cazzo hai giocato?”
    Grosso- toh chi si rivede, almeno tu nell’universo
    Zambrotta- azzanna caviglie, ubriaca avversari, tira in porta, ma in dosi sbagliate
    Pirlo- poraccio, tutto il lavoro a lui, che lo sobbarca con la solita espressione entusiasta ed euforica
    Gattuso- da ricordare lo sguardo sornione all’arbitro per scongiurare la seconda ammonizione. Applausi per Ringhio il paraculo.
    Ambrosini- aridatece De Rossi e le sue Pringolz.
    Camoranesi- Goemon Ishikawa XIII sembra infastidire e infatti poi infastidisce. Noi, pero’.
    Cassano- Il Talento di Bari Vecchia sembra sempre il compagno scemo delle elementari che fa il bullo a calcio perche’ è l’unica cosa che gli riesce.
    Di Natale- Marco carta ha vinto amici e Donadoni lo convoca in Nazionale???
    Del Piero- Alex è sempre Alex, nel bene e nel male. Gli si perdona tutto. Tranne “Tobias”. Un telecronista ci informa che “Donadoni fa scaldare Del Piero”…5 minuti al microonde modalità crisp evidentemente non bastano.
    Toni- gli italiani vorrebbero insultarlo alla Trap in versione tedesca dopo i gol predigeriti, ma gli insulti partono in italiano, per essere sicuri che gli arrivino.

    Cannavaro- consegnatelo al dott. Costa e ai suoi siringoni di anestetico, regalategli una crociera sulla luna, rapitegli il cane ma portatelo immediatamente via dalla panchina. Le sue stampelle portano una rogna che non si puo’ spiegare, anzi sì: 3-0.

  2. Kronos ha scritto:

    Un inchino a lennon è più che doveroso..sei un mito..

  3. Kronos ha scritto:

    Emh…Frank..non avertene a male..ma ho sbagliato..scusa sono appena rientrato da lavoro..

  4. lennon81 ha scritto:

    Mi inchino anche io, soprattutto a questo Bisteccone che dopo aver insultato tutto e tutti ieri sera (cosa della quale lo ringrazio) dice: “no vamos oltre”. E’ da Nazionale, almeno lui.

    @ Frank: hai dimenticato Donadoni, volevo anche scrivertelo io ma non ho la tua brillantezza, completalo tu…

  5. lady Ann ha scritto:

    Che triste perdere cosi’ ma sopratutto triste per Donadoni farsi umiliare cosi’dalla squadra del suo ex compagno di squadra Van Basten!
    Complimenti ad Ever per la pagella e a Frank per la contropagella…Menomale che Del Piero non si è bruciato al microonde…chi lo porta poi a spasso il cagnolin…ops…il piccolo Toby?

  6. skazzo ha scritto:

    Mancano gli orridi feticci del Mondiale!!Ecco perchè abbiamo perso!!Ma per venerdì ne preparo uno degno della più nera delle macumbe brasiliane!

  7. Giupino ha scritto:

    non ci sono parole…

  8. redax ha scritto:

    io..di parole ne avrei diverse..ma sono irripetibili!! ma basti un..andate a lavorare!!!



css.php