Giu 30 2008

Barzas (2)

Categoria: Tempo LiberoEverland @ 14:34

Settimana un po’ altalenante, quella appena trascorsa. Tra un frizzo, un lazzo e un gesto istrionico mi son perso un paio di post in giro e quindi… boh, probabilmente vi siete salvati da qualche atrocità che avrei potuto scrivere. Ma mi rifarò con le ficscion fra poco… ihih… mwahahahahah (risata demoniaca). Detto questo inauguro la nuova settimana che ci porterà in quel del Luglio con la rubrica delle barzellette: ridere fa sempre bene.

1. Un giovane gallo è arrivato nel pollaio per affiancare un vecchio gallo.
“Domani mattina – dice il galletto – dormi pure tranquillo, che alle galline ci penso io!”
“Senti – risponde il vecchio gallo – sii gentile e lasciami almeno quelle più vecchie, sai siamo cresciuti insieme…”
“Ma neanche per sogno – ribatte il galletto – ormai sono io il gallo ufficiale e quindi lasciami lavorare, e stattene pure tranquillo!”
Il vecchio gallo non è disposto ad abbandonare così presto, e gli fa dunque una proposta: “Senti, facciamo una gara: tre giri di cortile, mi dai dieci metri di vantaggio: se vinco io mi lasci le galline vecchie, se vinci tu, invece, ti prendi tutto il pollaio”.
Sicuro di vincere, il giovane galletto accetta. Viene data la partenza e dopo un giro sta già per raggiungere il vecchio gallo, quando un colpo di fucile stende secco il galletto e si sente la voce del contadino: “Ma non è possibile! E’ già il terzo gallo gay che mi vendono!”

2. Casa di giovani sposi, notte fonda: il bambino non smette di piangere.
La moglie si alza dal letto e fa: “Amore, vado a cambiare il bambino”.
Il marito: “Bene, ma stavolta scegline uno che non rompa i coglioni!”

3. Nel rifugio dei vampiri è l’ora del ritorno dalla caccia e lentamente
iniziano a rientrare tutti. Ne arriva uno che ha ancora un filo di sangue che gli cola dal bordo della bocca.
“Hai fatto buona caccia?”, chiedono i compagni, e lui, invitandoli ad avvicinarsi alla finestra, dice: “Vedete quel convento in fondo alla vallata?”
E tutti: “Sì!”
-“Era pieno di suore, me le sono succhiate tutte”.
Nello sbigottimento generale arriva un altro vampiro con la bocca completamente insanguinata.
“E’ andata bene anche a te, stasera!”, esclamano i compagni.
Anch’egli li invita alla finestra e dice:
“Vedete quell’abbazia sulla cima della collina?”
-“Sì, la vediamo”
-“C’erano cento frati, li ho seccati tutti”.
Si alza un brusio di invidia che viene interrotto dall’arrivo di un’altro vampiro con la faccia copletamente coperta dal sangue, le ali inzuppate.
-“Per te è sicuramente andata ancora meglio! Racconta!!”
Anch’egli chiama i compagni alla finestra e dice: “Vedete quel campanile in mezzo al paese?”
-“Certo, lo vediamo!”
-“Beh, io non l’ho visto…”

5 risposte a “Barzas (2)”

  1. redax ha scritto:

    ..quella sui vampiri è… sanguinosamente bella!!

  2. skazzo ha scritto:

    Quella del gallo è la migliore! Hai proprio ragione ha dire che è un periodo strano…un pò barboso dire!! Non aggravare la già tragica situazione con le tue Ficscion!!Ti pregoooooooooooo

  3. Everland ha scritto:

    No no… la ficscion arriverà puntuale! 😀

    Ever

  4. skazzo ha scritto:

    ma almeno parla di rig,torn e bruc???

  5. Everland ha scritto:

    Ah boh, non ho ancora deciso! 😀

    Ever



css.php