Lug 28 2008

La nuova frontiera dello sport

Categoria: SportEverland @ 14:26

Diverse settimane fa mi ero già occupato di discipline sportive molto particolari, precisamente in questo articolo. Ma visto che siamo in piena estate e si stanno avvicinando a grandi passi le Olimpiadi, mi sembra giusto dare risalto ad altre pratiche che stanno rapidamente trovando consensi in giro per il mondo. Si tratta di attività ricreative dall’alto valore atletico e che il CIO dovrebbe seriamente prendere in considerazione per i prossimi Giochi del 2012. Non è mai troppo tardi per introdurre nel circuito a 5 cerchi degli sport così innovativi e coinvolgenti.
Ora… prendete le righe quì sopra e rileggetele in tono sarcastico. Non così. Più sarcastico. E dopo aver clickato su Continua capirete perchè…

Gli sport del nuovo millennio sono inventati principalmente nel Nord Europa e, più raramente, in America. Alcune delle novità degli ultimi anni riguardano le Strongman super series, campionato del mondo dei forzuti che si misurano in prove quali il lancio della palla di pietra (160Kg) e il traino di un tir (25m e 10 tonnellate). Se non ricordasse molto Scommettiamo che? potrebbe anche essere una cosa non particolarmente strana.
Le cose migliori però, come si diceva, provengono dal Vecchio Continente. Ecco una rapida rassegna.
Le discipline di lancio sono le più diffuse. Si parte dal lancio dello sterco (prevalentemente di mucca… sapete com’è, probabilmente ci sono dei regolamenti sulla consistenza…), diffuso in Irlanda, e si continua col lancio del cellulare, che in Germania vede addirittura dei campionati nazionali con suddivisione in categorie. Il record del mondo è di 67m, ma vorrei sapere se il telefonino lanciato era l’ultimo leggerissimo ritrovato della Nokia o uno di quei Star-Tac mattoni degli anni ’90.
Niente da aggiungere, invece, sul lancio dello stivale, pratica prevalentemente scandinava ma ben conosciuta anche in altre nazioni, tanto che le misure dell’oggetto sono diventate degli standard: una taglia 43 per gli uomini (950gr), una 38 per le donne (650gr); il record del mondo è 47m.

Ben più impegnativo il chess boxing in cui 2 concorrenti si alternano in round di pugilato (2 minuti) e scacchi (4 minuti): vince chi per primo mette ko l’avversario o fa scacco matto. Vorrei vedere se qualcuno si confonde tra i round e comincia a picchiare l’avversario mentre sta placidamente muovendo il suo alfiere…
Ci sarebbero tanti altri “sport” di questo genere, tipo il calcio-fango o il trasporto sposa, ma per chiudere in bellezza volevo segnalare il Bubble baba challenge, una versione riveduta e corretta dell’hydrospeed secondo la quale si deve scendere dalle rapide ma non su un tradizionale gommone bensì sopra una… bambola gonfiabile. … … …
Per praticare questa disciplina occorre avere almeno 16 anni, essere attrezzati con casco e giubbotto salvagente (non per le rapide… si sa mai che la bambola morda), ma soprattutto saper controllare appieno i propri impulsi. Pare infatti che nella seconda edizione del campionato russo un concorrente abbia approfittato della propria “tavola”…

(Fonte: Gazzetta.it)

4 risposte a “La nuova frontiera dello sport”

  1. skazzo ha scritto:

    😀 non per essere immodesta ma io sono stata campionessa europea di reciclaggio di gomma americana
    per tre anni di seguito 2005-2006-2007.
    Premiata per la famosa tecnica “attacca sotto il tavolo e poi immergi nello zucchero”per la 300 ruminata.Putroppo no hanno ancora dato dignità a questo antichissimo sport…quindi , dati i tempi magri, mi darò alla discesa su BAMBOLO gonfiabile (…esisterà???)

  2. Everland ha scritto:

    Il bambolo non so se esista… ma la specialità sicuramente! 😀

    Ever

  3. Kronos ha scritto:

    Mah..sono sicuro che ci sono pure le specialiste…di discesa libera sul BAMBOLO…:D

  4. redax ha scritto:

    ..non vale..perkè sul bambolo ci si può..tenere..o meglio incastrare!! (meglio delle maniglie dell’amore!!)



css.php