Ago 01 2008

Fair Play

Categoria: Attualità, SportEverland @ 14:41

Per la serie “Rispetto l’avversario e accetto la sconfitta” vi propongo oggi un episodio andato in scena circa un mese fa in terra toscana.
Era il 6 Luglio e in quel di Montecalvoli, provincia di Pisa, si svolgeva la finale del prestigioso Memorial Trapassi, riservato alla categoria Allievi. Le due squadre lottano su ogni pallone, non lesinano alcuno sforzo e ogni singola energia viene riversata sul terreno di gioco. Ma lo sport a volte è crudele, e nonostante i due club in campo si siano battuti come leoni serve un solo vincitore. E i giovani della Polisportiva Bellani riescono ad avere la meglio sui rivali del Limite e Capraia. I campioni festeggiano, cantano e ballano in attesa della premiazione, gli sconfitti rimangono in disparte a rammaricarsi sull’esito della gara. Tutti tranne uno. Un 17enne che aveva tanta di quella rabbia in corpo e nel… basso ventre, che ha pensato bene di sfogarsi prima del momento culminante della cerimonia. E fu così che la coppa destinata ai primi classificati venne trovata piena di un inquietante liquido giallo paglierino…

Questo è quanto si legge nel bollettino ufficiale del Comitato Toscana della Figc: “In occasione della partita non si è potuto procedere alla premiazione in quanto un calciatore del Limite si era appropriato e aveva orinato nella coppa destinata alla formazione vincitrice del torneo”. Il Limite è stato multato di 300€ mentre l’autore dello sconsiderato gesto è stato squalificato per 4 mesi.

Mah, i giudici non capiscono… io avrei insignito il giovane con una minzione speciale…




css.php