Ago 14 2008

Piccole donne crescono

Categoria: OlimpiadiEverland @ 13:01

Piccole donne… o bambine? E’ questo il dilemma che serpeggia nelle menti di molti addetti ai lavori olimpici, zona palestre ed affini, dove si esibiscono le sinuose ed eleganti figure delle ginnaste. Tutti sanno che in questo sport le atlete minute, invisibili e quasi tascabili sono all’ordine del giorno e che l’età media è sempre piuttosto bassa. Ma a quanto pare in questa edizione dei Giochi c’è il sospetto che alcune ragazze non raggiungano nemmeno il requisito minimo per la partecipazione alle gare, ovvero 16 anni.

Dopo la conquista della medaglia d’oro nella ginnastica artistica, Yang Yilin e He Kexin piangono come due bambine. E forse lo sono. I dubbi sull’età delle due atlete e di una loro compagna d’avventura, Jiang Yuyuan, restano tuttora irrisolti. Sin dalla presentazione della lista di atlete inserite dalla Cina nelle competizioni olimpiche alcuni osservatori internazionali hanno sollevato la questione, grazie anche ad approfondite ricerche internettiane: secondo alcuni documenti e reportage di gara disponibili sul web le ragazze non avrebbero ancora compiuto i 16 anni (come detto, l’età minima consentita per gareggiare alle Olimpiadi). Il governo cinese ha replicato placido presentando i passaporti delle giovani campionesse e commentando: “Come potete vedere è tutto regolare, superano tutte l’età richiesta. E’ possibile che nei registri delle competizioni regionali o minori abbiano sbagliato a registrare i dati biografici delle ragazze”. Per la Cina la questione non si pone, ma qualcun altro ha voluto dire la sua senza troppi giri di parole: “Non ho prove del fatto che siano più giovani dell’età minima consentita, ma ad una manca un dentino… Tre di queste ragazze sembrano bambine”. Questa la dichiarazione di Marta Karolyi, commissario tecnico della squadra di ginnastica statunitense.
La faccenda potrebbe non essere conclusa qui.

Le atlete sotto indagine: Yang Yilin (2a da sinistra), He Kexin (4a), Jiang Yuyuan (5a)

Le atlete sotto "indagine": Yang Yilin (2a da sinistra), He Kexin (4a), Jiang Yuyuan (5a)

4 risposte a “Piccole donne crescono”

  1. redax ha scritto:

    non solo sono più forti..ma vogliono imbrogliare ugualmente!! Non c’è più religione..infatti sono un paese comunista!!

  2. Frank ha scritto:

    propongo di segare loro le gambe come alle sequoie per verificarne l’età.

  3. marti ha scritto:

    be si vede che sono piccole .ma se quella medaglia e que l primo posto se lo sono guadagnate allora non mi sembra giusto fare delle ipotesi ..e poi lo sanno tutti che i cinesi e i russi le picchiano se perdono o se sgarannp

  4. Everland ha scritto:

    Beh, di sicuro se c’è un limite minimo d’età va rispettato. E il fatto che la Cina fosse il paese organizzatore non da diritto al CIO di chiudere un occhio su possibili e/o probabili irregolarità in questo senso.

    Poi sulla bravura delle atlete non si discute. 🙂

    Ever



css.php