Set 30 2008

Infortuni fantozziani

Categoria: CalcioEverland @ 14:18

Continua l’onda lunga degli articoli a tema comico-calcistico. Quello di oggi si ricollega a suo modo con il post La maledizione di Palermo, pubblicato qualche settimana fa. Si indaga infatti sulle cause più strane negli infortuni dei calciatori. Lo spunto alla discussione nasce dall’ultimo caso capitato in Inghilterra, dove l’attaccante dello Stoke City, Liam Lawrence, si è distorto una caviglia inciampando sul suo cane mentre si apprestava a portarlo in giro per la consueta passeggiata. Il giocatore è stato evidentemente sorpreso dagli atteggiamenti del cucciolo, un po’ troppo esuberanti ed irruenti rispetto al solito.
Il mondo del pallone è sempre stato ricco di episodi di questo genere, tanto che la testata britannica Daily Sport ha deciso di redigere una speciale classifica dei 10 infortuni più bizzarri mai capitati nel campionato di massima divisione inglese, la Premier League.

1. L’ex portiere del Manchester United, Alex Stepney, si slogò una mandibola urlando contro i propri difensori
2. Il centrocampista dell’Arsenal Perry Groves si fece male da solo sbattendo la testa contro il soffitto della panchina esultando per un gol della sua squadra.
3. Il difensore norvegese Svein Grondalen finì fuori combattimento andando a sbattere contro un alce mentre faceva jogging
4. La stella del Portsmouth John Durnin cadde in un fosso con la sua golf buggy e si lussò il gomito, rimanendo fuori dai giochi per 6 settimane
5. Nel 1993 il portiere Dave Beasent ruppe una bottiglia di condimento per l’insalata sul suo piede: 8 settimane fuori.
6. Il pupillo di Barnsley Darren Barnard accusò un danno ai legamenti del ginocchio scivolando sulla pipì del suo cane: rimase fuori 5 mesi
7. David Batty venne investito dal figlioletto alla guida di un triciclo procurandosi un lungo infortunio al tendine di Achille. Dopo che era appena guarito.
8. Una volta il portiere David James si stirò i muscoli della schiena cercando di prendere il telecomando della televisione
9. Rio Ferdinand si fece male ai tendini del ginocchio per aver tenuto troppo a lungo la gamba su un tavolino da caffè
10. Alan Wright, il piccoletto dell’Aston Villa, si procurò uno stiramento al ginocchio cercando di raggiungere l’acceleratore della sua nuova Ferrari.

Tanti altri, però, sono stati gli incidenti, più o meno gravi, che potevano essere citati. Charles Akonnor dovette ricorrere alle cure mediche dopo essersi infilato l’antenna del cellulare nel naso, procurandosi un’emorragia. Cucina assassina per Darren Bent, che si tagliò il tendine di una mano tentando di affettare delle cipolle, mentre il portiere Kasey Keller si ruppe i denti davanti mentre estraeva la sacca delle mazze da golf dalla sua macchina. Per non parlare di Leroy Lita, che si procurò uno stiramento alla gamba stiracchiandosi dopo una dormita, o di Richard Wright, portiere del West Ham, che una volta si fece malissimo a una caviglia inciampando nel cartello “non danneggiate il prato” durante il riscaldamento. Ma l’apice del disastro esilarante lo ha compiuto il brasiliano Romalho che, sofferente per un mal di denti, venne consigliato dal medico di assumere una supposta… cosa che lui fece, però, per via orale, col risultato di saltare anche la partita successiva, stavolta per lo stomaco in subbuglio.

5 risposte a “Infortuni fantozziani”

  1. redax ha scritto:

    il meglio..ma di idiozia, non di sfortuna del brasiliano e la supposta..ma non ne aveva mai vista una? Kissà a cosa era abituato e la spacciavano per supposta?

  2. Anais ha scritto:

    aaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh aaaaahhhhhhhhh aaaaaahhhhhhh….fermatemi o…mi slogo la mandibola!!!!

  3. redax ha scritto:

    cara…anais soffri di asma o stai facendo altro? Più ke risate sembrano sospiri…

  4. Anais ha scritto:

    Ah…non ci avevo pensato!!! Cmq tra le due direi asma…ormai x tutto il resto ho tirato i remi in barca!!! ah ah ah

  5. redax ha scritto:

    ..l’amore non ha età…e buti!



css.php