Ott 03 2008

Premi Ig Nobel

Categoria: AttualitàEverland @ 18:31

Stanchi dei soliti premi seriosi? Delle cerimonie con centinaia di giornalisti, del tappeto rosso all’ingresso, delle dichiarazioni strappalacrime alla consegna di oscar, emmy e award di ogni genere e specie? Allora l’anno prossimo dovreste andare ad Harvard. Già, perchè la mitica università americana, in collaborazione con la rivista Annals of improbable research organizza ogni anno i premi Ig Nobel (da leggere “ignobel”, of course!), ovvero delle versioni umoristiche degli originali svedesi. Le categorie in gara sono ben dieci, in cui primeggiano altrettante ricerche scientifiche che “non possono o non devono essere riprodotte”. La presentazione della serata è ad opera di veri premi Nobel e nell’edizione 2008, tenutasi ieri, a fare gli onori di casa c’era William Lipscomb (Nobel per la Chimica nel 1976). Clickando sul “continua” scoprirete chi ha vinto i premi Ig Nobel di quest’anno… i nostri colori sono ben rappresentati!

Ecco le ricerche, suddivise per categorie, che hanno vinto la 18esima edizione dei premi Ig Nobel:

PACE
“Swiss Federal Ethics Committee on Non-Human Biotechnology” e cittadini della Svizzera, per aver adottato il principio legale che le piante hanno una loro dignità.

NUTRIZIONE
Massimiliano Zampini (Università di Trento) e Charles Spence (Università di Oxford, Inghilterra), per aver modificato elettronicamente il suono prodotto da una patatina per far credere che fosse più croccante e fresca alla persona che la stava mangiando.

ARCHEOLOGIA
Astolfo G. Mello Araujo e José Carlos Marcelino (Università di San Paolo, Brasile), per aver dimostrato come gli armadilli – che scavano tunnel sotterranei come le talpe – sono in grado di “disturbare” i reperti interrati di diversi metri causando confusione nella successiva datazione.

SCIENCE ECONOMICHE
Geoffrey Miller, Joshua Tybur e Brent Jordan (Università del New Mexico, USA), per aver scoperto che il ciclo ovulatorio di una ballerina professionista di lap dance influisce sulla quantità di mance che la donna riceve (per la cronaca, da 250 dollari ogni 5 ore di turno a 400 dollari).

LETTERATURA
David Sims (Cass Business School, Londra, Inghilterra), per il suo studio “Tu, bastardo: un’esplorazione narrativa dell’esperienza dell’indignazione all’interno delle organizzazioni”.

MEDICINA
Dan Ariely (Duke University, USA), per aver dimostrato che i medicinali placebo dal prezzo elevato sono più efficaci di quelli che costano poco, a conferma del pensiero generalmente assodato che “se costa di più ci sarà pure un buon motivo”.

FISICA
Dorian Raymer (Ocean Observatories Initiative, “Scripps Institution of Oceanography”, USA) e Douglas Smith (University of California, San Diego, USA), per aver provato matematicamente che ammassi di fili, di capelli o di quasi qualsiasi altra cosa prima o poi si aggrovigliano inevitabilmente formando nodi.

CHIMICA
Sharee A. Umpierre (Università di Portorico), Joseph A. Hill (Fertility Centers, New England, USA) e Deborah J. Anderson (Boston University School of Medicine and Harvard Medical School, USA), per aver scoperto che la Coca Cola è un efficace spermicida (ed in particolare la Diet Coke), e Chuang-Ye Hong (Taipei Medical University, Taiwan), C. C. Shieh, P. Wu e B. N. Chiang (Taiwan), per aver scoperto che non lo è.

BIOLOGIA
Marie-Christine Cadiergues, Christel Joubert e Michel Franc (Ecole Nationale Veterinaire di Tolosa, Francia), per aver scoperto che le pulci che vivono sui cani possono saltare più in alto di quelle che vivono sui gatti.

SCIENZE COGNITIVE
Toshiyuki Nakagaki (Hokkaido University, Giappone), Hiroyasu Yamada (Nagoya, Giappone), Ryo Kobayashi (Hiroshima University, Giappone), Atsushi Tero (Presto JST, Giappone), Akio Ishiguro (Tohoku University, Giappone), e Ágotá Tóth (Università di Szeged, Ungheria), per aver scoperto che le muffe che vivono nel fango riescono a trovare il percorso più breve tra due punti all’interno di un labirinto.

5 risposte a “Premi Ig Nobel”

  1. Anais ha scritto:

    SCIENZE GIURIDICHE: a Simona Gautieri( Cagliari University of Fankazism) per aver scoperto ( e studiato) l’espressione facciale di un avvocato quando sta per fotterti soldi

  2. redax ha scritto:

    ..il bello ke per dtè fesserie li pagano pure..ma a me uno studio sulle ferie e il puttantour non me lo finanziano?

  3. Everland ha scritto:

    Anaisssss… poi ci devi dare un saggio della tipica espressione avvocatesca oggetto della tua ricerca!

    Ever

  4. lennon81 ha scritto:

    Hai presente quella di una gazza ladra? Credo sia simile…

  5. Anais ha scritto:

    no, direi più simile ad una iena che ha appena finito di spolpare un osso con il muso grondante di sangue….Caro Lennon mi hanno detto di non darti del genio, non so perchè!!! Se vuoi facciamo causa così ti mostro la faccia di cui parlavo ah ah



css.php