Ott 15 2008

Black Symphony

Categoria: Musica e LibriEverland @ 14:22

Dopo un po’ di tempo torno a parlare di musica. E lo faccio con un altro dei miei gruppi preferiti (sono tanti, ma è meglio così…): i Within Temptation. La band olandese capitanata dalla bella e brava Sharon den Adel suona dal 1996 un genere da molti definito “symphonic metal” (anche se a me non piace categorizzare la musica). E il termine torna in primo piano nel titolo del terzo dvd pubblicato dai nostri: Black Symphony. Questo lavoro, disponibile dalla fine di settembre in 2 dvd, 2 cd audio e Blu-ray, contiene l’omonimo show registrato il 7 Febbraio 2008 all’Ahoy di Rotterdam, in cui i Within Temptation sono stati accompagnati in un grande evento unico nel suo genere dalla Metropole Orchestra e dal coro Pa’dam. I supporti contengono il concerto dell’Ahoy, un concerto bonus (Eindhoven) e tonnellate di extra (backstage, reportage, making of e documentari vari, tra cui l’ottimo World Tour Impressions, composto dai video girati personalmente dai membri del gruppo durante le loro ultime tourneè).

Il concerto dell’Ahoy propone 2 ore di spettacolo puro portate su video con una qualità straordinaria (montaggio, regia e suono) che si sposa alla perfezione con il fulcro dell’evento stesso, ovvero le canzoni, la musica. Sharon non era in grande forma a causa di un malanno che l’ha colpita pochi giorni prima dell’esibizione (e che l’ha costretta a saltare 2 prove su 3 con l’orchestra) ma le sue immense doti sono riuscite a rendere Black Symphony un evento, mi ripeto, per la gioia delle oltre 10.000 fortunate persone presenti quel giorno all’Ahoy e di chi adesso può goderne comodamente seduto in poltrona. Notevoli, su tutti, i pezzi effettuati con la gentile partecipazione di alcune guest stars, tra cui Keith Caputo, George Oosthoek e Anneke van Giersbergen (strepitosa la performance di Somewhere con quest’ultima).

In definitiva Black Symphony vale tutti gli euro spesi per acquistarlo, sia per chi è un fan dei Within Temptation che per chi non lo è (ancora). Lo spettacolo vero e proprio, che già da solo vale il prezzo, è poi accompagnato da tantissimi bonus che lo rendono unico ed imperdibile.
Voto: 9

Dopo il salto il trailer ufficiale di Black Symphony (la canzone è Our Solemn Hour).

Continua “Black Symphony”


Ott 13 2008

Daniel Chesterfield

Categoria: Tempo LiberoEverland @ 16:14

La magia ha sempre avuto un forte impatto sulla gente, storicamente affascinata sia dai più facili trucchi da prestigiatore che dai talvolta inspiegabili effetti creati dagli illusionisti. “La magia, l’illusionismo, la prestidirigirimirizirizzazione”… Così diceva sghignazzando Raul Cremona nella sua imitazione del Mago Silvan, che tanta fortuna ha avuto sul palcoscenico di Zelig. Ma il noto comico italiano non è stato l’unico a fare il verso a famosi esponenti dell’arte magica. Tra questi il più conosciuto nel mondo è sicuramente David Copperfield e sulla rete pullulano le prese in giro più disparate sulle sue doti. Pescando nel mucchio delle imitazioni, dilettantistiche o meno, ho scelto quella di un attore belga, che per l’occasione si fa chiamare Daniel Chesterfield. A voi i filmati dopo il Continua…

Continua “Daniel Chesterfield”


Ott 11 2008

Bucket ball

Categoria: GiochiEverland @ 13:08

Bello sport il basket, non trovate? Lanciare quella bella palla pesante a spicchi dentro un cerchio di metallo a cui è attaccata una retina… eeeeehhh. Ma che ve lo dico a fare, tanto non c’entra nulla con il gioco di cui sto per parlarvi! O meglio, c’entra in parte… perchè in Bucket ball lo scopo del gioco è fare canestro con delle piccole palline in dei bicchieri situati nelle posizioni più strane. Nei 20 livelli di gioco i bicchieri si moltiplicheranno e bisognerà aguzzare l’ingegno per cercare di raggiungere lo scopo col minor numero di mosse possibili. Tarate bene il vostro mouse…

Continua “Bucket ball”


Ott 10 2008

Ho visto

Categoria: Tempo LiberoEverland @ 18:58

“Io ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia. È tempo… di morire”. Clap clap clap clap… grazie, troppo buoni. Ma non me li merito. Infatti non l’ho ricordata a memoria: l’ho copiata da wikipedia.
Questa citazione da Blade Runner, pronunciata dal personaggio di Rutger Hauer in fin di vita, è ormai entrata nel lessico quotidiano degli italiani, in particolare la prima parte. Ma è ora di aggiornare questa frase che da 5 lustri ci accompagna nei discorsi di tutti i giorni. Via i bastioni di Orione, via le porte di Tannhäuser… lasciamo il posto alle cose più concrete. Ecco a voi i nuovi modi di dire, gli “ho visto…” degli anni 2000.

Continua “Ho visto”


Ott 09 2008

Zohan

Categoria: Cinema e TVEverland @ 14:16

Dopo un’ottima estate ricca di blockbuster e in attesa di un inverno straripante di titoli ad alto budget, il cinema sta vivendo una fase pre-autunnale votata alla commedia. Tra le tante offerte pro-risata del panorama multisala ieri è stato scelto Zohan.

Zohan Dvir (Adam Sandler) è il principale agente dell’esercito israeliano impegnato contro il terrorismo. Ha abilità strabilianti ed è apparentemente imbattibile ma ha un segreto: nonostante ami il suo Paese è stanco di combattere e desidera emigrare per raggiungere il suo sogno, ovvero diventare parrucchiere. Contro il parere di tutti, genitori compresi. Zohan ha la possibilità che cercava quando la sua nemesi Phantom (John Turturro), precedentemente arrestato, riappare in circolazione. Invece di sconfiggerlo, Zohan mette in scena la propria morte e scappa a New York dove cambierà nome in Scrappy Coco, spacciandosi per australiano. Nella Grande Mela il desiderio di affermarsi come hair stylist si scontrerà presto con i suoi atteggiamenti sopra le righe, una bella parrucchiera palestinese (Emmanuelle Chriqui), un magnate dell’economia razzista e qualche “fantasma” del passato.

Il film parte subito con gag a ripetizione che catturano immediatamente lo spettatore trascinandolo in un turbinio di risate senza soluzione di continuità. Le frequenti battute a carattere sessuale possono talvolta scadere in una comicità grossolana che può anche non piacere, specie dopo qualche ripetizione, ma nel lavoro del regista Dennis Dugan non ci sono pause per soffermarsi perchè una nuova scena esilarante è già pronta a far sobbalzare la platea. Eppure, tra un’esasperazione e l’altra, molti fattori riassumono fin troppo bene qual è la situazione che si vive attorno al mondo medio-orientale.
Zohan è una commedia demenziale assurda ma non banale… e se qualcuno non ha voglia di cogliere e analizzare gli spunti sulle tematiche socio-politiche di stretta attualità che filtrano tra una battuta e l’altra… beh, quel qualcuno si dovrà “accontentare” di due ore di terapeutiche risate.

La frase: Stanno combattendo da 2000 anni, non può durare ancora molto”

Voto: 7


Ott 06 2008

Blob Serie A (5)

Categoria: CalcioEverland @ 19:41

E’ volato via anche il primo weekend sportivo del mese di ottobre e, come al solito, non sono mancate le sorprese in ambito calcistico. Juventus e Roma a picco, Milan e Lazio col freno a mano tirato, Inter a fatica, Udinese e Genoa sugli scudi. E come le sorprese non sono mancate le polemiche, le discussioni e le interviste impossibili che ad ogni giornata fanno gridare al miracolo. Sì, il miracolo che avviene quando uno strafalcione o una frase senza senso pronunciata dall’addetto ai lavori di turno ci impedisce di cambiare canale in TV andando a cercare qualche programma sicuramente più formativo. Ma tant’è… poi ci pensa la Terra di Ever a raccogliere le migliori perle settimanali! A voi dopo il “salto”.

Continua “Blob Serie A (5)”


Ott 04 2008

The egg

Categoria: GiochiEverland @ 13:57

Chi di voi non ha mai giocato a basket con le uova?? Divertentissimo! I risultati non vengono espressi in punti ma in frittate… A parte le scemenze, il gioco di oggi riguarda proprio le uova e un cestino in cui farle arrivare dopo aver accuratamente posizionato nel percorso dei trampolini utili ad evitare gli ostacoli che si susseguiranno, sempre più numerosi, col procedere del gioco. Provate… almeno qui, se non si fa centro, si può sempre ricominciare senza spargimento di tuorli…

Continua “The egg”


Ott 03 2008

Premi Ig Nobel

Categoria: AttualitàEverland @ 18:31

Stanchi dei soliti premi seriosi? Delle cerimonie con centinaia di giornalisti, del tappeto rosso all’ingresso, delle dichiarazioni strappalacrime alla consegna di oscar, emmy e award di ogni genere e specie? Allora l’anno prossimo dovreste andare ad Harvard. Già, perchè la mitica università americana, in collaborazione con la rivista Annals of improbable research organizza ogni anno i premi Ig Nobel (da leggere “ignobel”, of course!), ovvero delle versioni umoristiche degli originali svedesi. Le categorie in gara sono ben dieci, in cui primeggiano altrettante ricerche scientifiche che “non possono o non devono essere riprodotte”. La presentazione della serata è ad opera di veri premi Nobel e nell’edizione 2008, tenutasi ieri, a fare gli onori di casa c’era William Lipscomb (Nobel per la Chimica nel 1976). Clickando sul “continua” scoprirete chi ha vinto i premi Ig Nobel di quest’anno… i nostri colori sono ben rappresentati!

Continua “Premi Ig Nobel”


« Pagina precedentePagina successiva »


css.php