Apr 29 2009

Ficscion (10)

Categoria: Cinema e TV, FicscionEverland @ 14:41

Non c’è mai fine al peggio. Quindi per la vostra tortura settimanale continuerò a scrivere le ficscion, man mano che la mia testa vuota si riempirà di malsane idee relative a telefilm storpiati. Che poi, chissà… potrebbero diventare cartoni animati, film, libri… Ma adesso andiamo con calma, tanto lo strazio è già abbastanza grande con i serial! Per cui bando alle ciance e via col decimo episodio! Yuppiii!

Un ospedale universitario. Un giorno diverso dagli altri. Arrivano le matricole.
“Ragazzi, questo è un giorno importante per voi – dice la nanerottola di colore – Voi che fate schifo, siete delle nullità, voi che è già tanto se conoscete dove si trova l’osso radio…”
-“Ma gli scheletri nuovi non montano l’ipod?”, suggerisce uno specializzando impacciato.
-“Zitto e facci ascoltare, bamboccio!”, apostrofa la coreana stakanovista.
“…perchè la chirurgia è scienza, e la scienza è vita. Il vostro compito è quello di…”
-“Maccheppalleee, non si può nemmeno insultare nessuno in queste riunioni. E tu spostati, brutto ammasso di lardo che non ci vedo!”, dice il giovane scontroso e arrogante
-“Sono il primario, imbecille”, risponde con tono fermo e sguardo inchiodante il bonario capostruttura.
“…quando io ero una piccola apprendista… cioè, non che adesso sia grande… ma, nel senso, quando stavo imparando, ai tempi del Klondike…”
“Uhmmm… quella moretta lì… sbav… quasi quasi… slurp…”, sbrodola il chirurgo plastico infoiato
“E’ un cadavere, dottore”, suggerisce la modella che vede i fantasmi.
“… ed è dunque con grande gioia che oggi vi presento un uomo che è qui per permettervi di imparare. Non è un medico, ma una vera e propria cavia vivente. L’allegro chirurgo in carne ed ossa. Ehi tu… sì tu, insulsa biondina priva di spina dorsale. Com’è che ti chiami? Merdelin? Meresquick? Presentaci il candidato.”
-“S-sì, v-va bene. Ma ho p-paura… non s-so se p-posso. Scep, p-posso??”
-“Sì, cretina…”, replica con un filo di voce il prestante neurochirurgo.
“Si chiama Sebastien e fa il portiere”
“Ciao Sebastien! – dicono tutti in coro – Ma fai il portiere di notte?”
-“Di notte, di pomeriggio… quando c’è bisogno”, precisa il ragazzo di chiare origini francesi con i capelli spiritosi ed una sciarpa viola al collo.
“D’ora in poi potrete vivisezionarlo come meglio credete – riprende la tondeggiante afroamericana – Solo così saprete tutto, ma veramente tutto per poter diventare dei grandi chirurghi. Sempre che non chiudano prima l’ospedale per eccesso di tresche”.

Avete letto un episodio già girato ma mai trasmesso di
FREY’s Anatomy



css.php