Giu 17 2009

Tatuaggi da sonno

Categoria: AttualitàEverland @ 10:39

Vi è mai capitato di addormentarvi mentre eravate belli rilassati nello studio di un oculista o di un dentista? Io credo di no… anche perchè non è facile rilassarsi in quelle circostanze. Pensate allora a quanto sonno arretrato doveva avere Kimberley Vlaeminck, 18enne di Bruxelles che si voleva regalare un piccolo ricamo stilistico sul viso ma è poi finita a “ronfare” sul tavolo del proprio tatuatore. E così le 3 piccole stelline che aveva chiesto per incorniciare il suo occhio sinistro sono diventate… 56!!

Il luogo del delitto è stato il negozio Tatoo Box a Courtrai, in Belgio, la scorsa domenica. La giovane fiamminga, stando a quanto dichiara, si è appisolata poco dopo l’inizio del trattamento e solo al risveglio ha notato che le era spuntata in faccia l’intera via Lattea, al contrario delle sue limitate richieste. All’origine del malinteso ci sarebbe un’incomprensione linguistica con l’artista dell’ago, un rumeno di 37 anni, tale Rouslain Toumaniantz. La ragazza, abbondantemente sotto shock, sembra volersi chiudere in casa ed uscirvi solo per ricorrere al laser ed eliminare (o almeno tentare di farlo) quei numerosissimi ed ingombranti segni che le deturpano il profilo sinistro, ciascuno del diametro compreso tra i 2 e i 10 millimetri. C’è da dire, però, che l’artefice di tutto ciò, il tatuatore della terra di Dracula, ha dichiarato che la sua cliente era ben sveglia e vigile durante tutta l’operazione.
E infatti era veramente così! Qualche giorno dopo si è scoperto che la ragazza era effettivamente andata lì per tatuarsi 3 stelle ma, rimasta affascinata, ha voluto esagerare, cercando poi di riparare in qualche modo per non incorrere nelle ire del padre che, certamente, non avrebbe apprezzato. Com’è effettivamente successo.

Una cosa è certa: Kim, quando vorrà vedere le stelle, non dovrà più guardare verso l’alto. Basterà uno specchio.



css.php