Ago 26 2009

Abbasso l’uomo nero

Categoria: AttualitàEverland @ 16:05

La leggenda dell’uomo nero, la grande panzana raccontata ai bambini piccoli per spaventarli, è una delle tradizioni più antiche della nostra civilizzatissima società. Il tempo però cambia le cose. Con l’abolizione della schiavitù, la fine dell’apartheid e un discreto abbattimento delle frontiere culturali tutto ciò che è spettacolo ed informazione deve sottostare alle leggi del politically correct. Ecco perchè pubblicità, programmi tv e telefilm presentano ai loro spettatori cast eterogenei di bianchi, colored, arabi, ispanici ed orientali, spesso tutti insieme appassionatamente. Ed è per lo stesso motivo che una grossa azienda come la Microsoft ha prodotto degli spot e dei siti internet che pubblicizzano il già famosissimo marchio tramite questa nuova consuetudine della comunicazione globale.
Noto questo, è facile capire lo sgomento che ha suscitato nel pianeta una foto rintracciabile nella homepage polacca del gruppo fondato da Bill Gates. In questa immagine, raffigurante un trio di impiegati garruli e contenti, un uomo asiatico, una donna bianca e un uomo di colore, l’ultimo personaggio è stato sostituito da un uomo bianco. Che però ha mantenuto le mani nere. Decisamente sconcertante.

Dopo alcune repentine denunce la Microsoft ha immediatamente cancellato l’immagine, non prima che questa avesse fatto il giro del mondo in una frazione di nanosecondo. L’indagine interna verificherà se si sia trattato di uno scherzo innocuo, di un chiaro messaggio o di chissà cos’altro.
Dopo il “salto” potrete vedere le immagini incriminate, chiara testimonianza della fine di un’era. L’uomo nero si è alzato dalla sua scrivania, i bambini possono dormire sonni tranquilli.



css.php