Ott 29 2009

In fede, Schwarzy

Categoria: AttualitàEverland @ 15:49

Brutta cosa, la politica. Davvero brutta. E’ nata per essere la voce del popolo presso i potenti e si è trasformata nella voce dei potenti presso il popolo.
In un periodo in cui escort e trans ci fanno amareggiare ancora di più sono benvenute le notizie sicuramente più leggere che, da oltreoceano, ci fanno ridere della politica. Lo fa Arnold Schwarzenegger, che nel suo ruolino professionale pre-elezione come governatore della California scriveva fiero e tronfio “asilo degli steroidi” sulla riga del titolo di studio: e “Terminator (1984-2003)” sulla riga delle esperienze lavorative.
Pare che il buon vecchio Arnold si leghi al dito le rimostranze e gli sgarbi subiti da avversari e contestatori di vario tipo. Quale migliore “vendetta” di un bell’insulto nascosto tra le righe di un documento ufficiale?

Continua “In fede, Schwarzy”




css.php