Mar 09 2010

Fringe

Categoria: Cinema e TVEverland @ 0:06

Quando il volo internazionale 627, partito da Amburgo, atterra a Boston con tutti i passeggeri e i componenti dell’equipaggio morti, l’agente dell’FBI Olivia Dunham (Anna Torv) è chiamata a risolvere il caso. Olivia è decisa a chiedere l’aiuto di uno scienziato, il Dr. Walter Bishop (John Noble), che conduceva esperimenti per il Governo all’interno della cosiddetta “Fringe Science” (scienza di confine, comprendente fenomeni paranormali come il controllo della mente, il teletrasporto, la proiezione astrale, l’invisibilità, la mutazione genetica, …) finchè, in seguito ad un incidente di laboratorio, fu dichiarato mentalmente instabile e rinchiuso in un istituto psichiatrico. Olivia si dirige quindi in Iraq, dove attualmente vive il figlio dello scienziato, Peter Bishop (Joshua Jackson), che, nonostante abbia un’intelligenza alquanto sopra la norma come il padre, non si è mai laureato e ha vissuto di truffe e inganni, avvantaggiati dal suo spiccato ingegno. Peter è l’unico parente e quindi l’unica persona che può firmare le carte di dimissioni di Walter. Grazie a lui, tornato apposta in America, il trio così formatosi inizia ad indagare sul caso scoprendo ben presto che in tutto il mondo si stanno verificando eventi analoghi apparentemente inspiegabili, fenomeni soprannaturali che possono essere ricollegati a quello che le autorità preposte definiscono “Lo Schema” (in originale “The Pattern”). Comandata dall’agente della Sicurezza Nazionale Phillip Broyles (Lance Reddick), che già si era occupato di numerosi casi riguardanti lo “Schema”, nasce così la “Divisione Fringe”, che usa come quartier generale il vecchio laboratorio di Walter nello scantinato dell’Università di Harvard.

Dopo la trama, parecchio sintetizzata, il mio personalissimo giudizio.

Continua “Fringe”




css.php