Mar 25 2010

Back from the 80’s (3)

Categoria: Tempo LiberoEverland @ 14:59

“Tup… tup… tup…” (rumore di dita che tamburellano sul microfono)
“Uh… Uh… 1..2..3… Uh… bene…” (mic check)
“Benvenuti, signore e signori, alla nuova puntata di Back from the 80’s! Yeaaaahhh!! Nell’episodio di quest’oggi ci occuperemo di un altro fenomeno culturale che spopolava in quegli anni di paninari e vestiari improponibili. Come di consueto sarà Everland, qui di fianco a me, a presentarvi la reliquia di oggi con la sua sconfinata bravura letteraria, l’impareggiabile scioglievolezza linguistica (manco fosse un cioccolatino Lindt), l’incomparabile verve descrittiva…” (cominciano a piovere pomodori dal pubblico)
“Ehi? Non apprezzate il qui presente Ever?” (fischi assordanti dal loggione)
“Eh, vabbè… tanto ve lo dovete tenere così lo stesso! Quindi clickate di sotto e leggete per dimenticare… anzi, per ricordare!”

I bambini e le bambine di 20-25 anni fa non possono non ricordarsi il dentifricio Paperino’s! La pasta, prodotta dalla Durban’s, veniva reclamizzata in modo massivo e perentorio su giornali e riviste per i più piccoli, in particolare su Topolino (per ovvi e disneyani motivi). E visto che i piccoli cuccioli d’uomo di quel periodo venivano accontentati con molta meno facilità di quelli contemporanei… immaginate la rottura di scatole verso i genitori per l’acquisto dell’agognato oggetto del desiderio di turno!
Il Paperino’s era tra questi poichè la sua caratteristica principale, il gusto fruttoso (in principio fragola, poi seguito da banana e chewing-gum, che in realtà era la consueta menta) invogliava i piccoli in vena di spazzolamenti dentali ad ingurgitare il prodotto, piuttosto che utilizzarlo come sarebbe stato consono. A causa di questa caratteristica mangereccia interi tubetti si esaurivano nell’arco di pochi giorni e subito partiva la richiesta di una nuova confezione, possibilmente corredata dai gadget allegati che servivano a spingere ancora di più le vendite. I principali tra questi erano, come si evince dalla foto, i giocamatita con forme animalesche, i puzzle autoadesivi da BEN 6 pezzi, ma anche gli spazzolini con Paperino giocoliere (ovvero un piccolo Paperino rotante agganciato in fondo al manico).

Da sottolineare come le decine di pubblicità dell’epoca vertessero principalmente sui gusti e sui regali, e solo in seguito, dopo varie righe, presentassero la dicitura “E poi l’uso regolare ti aiuterà ad avere denti sani e belli”. Ma questo era palesemente di secondaria importanza!
Paperino’s, “il dentifricio al fluoro speciale per ragazzi”, ha imperversato nei bicchieri dei bagni dei bambini italiani per almeno dieci anni, prima di scomparire soggiogato dalla forza di competitor ben più potenti.

Una risposta a “Back from the 80’s (3)”

  1. lennon81 ha scritto:

    Ne avrò mangiati chili e chili, di quella roba.
    Questo può spiegare molte cose…



css.php